Tag: Red Hat Attiva/disattiva nidificazione dei commenti | Scorciatoie da tastiera

  • GNUpress 09:00 il 20 December 2010 Permalink | Rispondi
    Etichette: , , , Red Hat   

    Accordo Cloud tra Red Hat ed Eucalyptus 

    Eucalyptus e Red Hat hanno raggiunto un accordo in base al quale si sono associati con l’intenzione di aumentare la loro offerta di cloud computing. Eucalyptus è un fornitore di soluzioni per le aziende nel settore del  cloud computing e Red Hat cerca un punto d’appoggio per poter potenziare i servizi in questo settore.
    Le due aziende collaboreranno per integrare le loro tecnologie , tutti i dettagli dell’accordo sono riportati sul sito eucalyptus.com .
    Red Hat sta lentamente cercando di seguire il  fenomeno del cloud computing, per rispondere alla concorrenza di altri sistemi Linux, uno su tutti Ubuntu Enterprise Cloud di Canonical. L’ impatto di questo accordo nel settore dei cloud computer con sistemi Linux,sara’ sicuramente determinante visto che Red Hat ha già una posizione di forza nel mercato server rispetto alla concorrenza!
    Annunci
     
  • GNUpress 18:38 il 17 December 2010 Permalink | Rispondi
    Etichette: brevetti, , Red Hat   

    Red Hat contro l’isterismo legale sui brevetti 

    Red Hat si unisce all’azione legale intrapresa da Yahoo, eBay, Electronic Arts, General Motors e HP,  per contestare una recente sentenza della Corte d’Appello per il Federal Circuit! La sentenza rischia di aggravare la già pesante situazione sulla tutela legale dei brevetti software negli Stati Uniti.
    Le società  hanno presentato una breve relazione alla Corte Suprema degli Stati Uniti con la speranza che la  norma per la violazione di brevetto sia modificata!
     
    • mmenaz 23:10 il 18 dicembre 2010 Permalink | Rispondi

      Abolire i brevetti sul software, altro che modificare la norma sulla loro violazione! Basta con questi sopprusi, basta con questo campo minato, basta bloccare la libera iniziativa e l’innovazione, basta tenere in scacco il mondo intero a vantaggio dei soliti monopolisti. Europa, sveglia!!! Basta avanzare verso il baratro statunitense.

  • GNUpress 09:05 il 12 November 2010 Permalink | Rispondi
    Etichette: , , Red Hat, ,   

    Wayland anche su Fedora! 

    Una tra le big delle distribuzioni linux segue la scelta di Ubuntu. In un messaggio  sulla  mailing list di Fedora, Adam Jackson di Red Hat,  ha detto che alla fine il server grafico di Fedora sara’ Wayland. Allo stesso modo di  Shuttleworth, ha discusso sull’ immaturita’ complessiva del progetto ma non ha escluso che  potrebbe essere impacchettato e reso disponibile per dei test gia’ su  Fedora 15 .
    Wayland non è  ancora utilizzabile di default. Probabilmente sarà impacchettato per  F15….Non abbiamo  un calendario per il passaggio di default. Ma è probabile che questo accada alla fine, perché è una vittoria sotto diversi punti di vista, e gli aspetti negativi sono abbastanza trascurabili.
     
    • Riccardo 12:38 il 12 novembre 2010 Permalink | Rispondi

      Ok, manca openSuse e nVidia dirà di averci ripensato…

    • Nicola 19:02 il 12 novembre 2010 Permalink | Rispondi

      Noto con un certo piacere che l’universo Ubuntu (Canonical, Linux, Ubuntu) inizia ad avere sufficiente massa per attirare a sé con la sua “forza di gravità” altri attori della scena open e fare così fronte comune.

  • GNUpress 07:07 il 12 November 2010 Permalink | Rispondi
    Etichette: , , Red Hat   

    Fedora 15 release schedule 

    La comunita’ Fedora ha approvato il piano di rilascio di Fedora 15, la prossima versione della community di Red Hat Linux  con il  nome in codice Lovelock. Tra le caratteristiche di questo rilascio e’ da segnalare il passaggio  da SysVinit a systemd e l’adozione di LZMA per  Fedora Live.
    In base a questo release schedule il rilascio ufficiale di Lovelock arriverà il 10 maggio. La versione alpha è prevista per i primi di marzo e la versione beta per il 5 aprile. Il features freeze dovrebbe essere per l’otto febbraio. Il calendario completo di  rilascio  può essere trovato nel wiki di Fedora con il suo elenco di funzionalità.
     
  • GNUpress 20:24 il 10 November 2010 Permalink | Rispondi
    Etichette: , Red Hat,   

    Red Hat 6.0 

    Red Hat ha annunciato il rilascio di Red Hat 6. La notizia potrebbe anche essere insignificante per chi segue tutti i rilasci delle distribuzioni, se non fosse che Red Hat è la punta di diamante delle distribuzioni commerciali open e il più grande contributore di codice di diversi progetti importanti.

    Per gli utilizzatori di  Red Hat 5 (pubblicata nel 2005) questa versione  tanto attesa è rivoluzionaria. Contiene  maggior parte delle tecnologie sviluppate e testate negli ultimi 3 anni dai sistemi Open: Il  kernel 2.6.18, gestore di processi CFS, EXT4 e tanto altro ancora. Il confronto con gli altri sistemi operativi commerciali e con l’utenza server decreterà se ci troveremo di fronte ad un ennesimo punto di riferimento nella categoria!

     
  • GNUpress 08:29 il 10 November 2010 Permalink | Rispondi
    Etichette: , , , , , Red Hat   

    E’ guerra tra Apache e Oracle 

    la Apache Software Foundation ha invitato gli altri membri del Java Community Process (JCP) a votare contro la proposta della prossima versione del linguaggio (Java 7). Il fatto che Oracle voglia rilasciare due versioni di JVM va intenzionalmente contro i termini di licenza per la tecnologia Java. Oracle ,secondo, la Apache Foundation, dovrebbe continuare ad imporre licenze e modalita’ open-source per l’utilizzo del linguaggio e della rispettiva virtual machine.
    Per chi non lo sapesse, le specifiche del linguaggio Java sono stabilite da una comunita’ la, java Community Process, dove prendono parte con potere decisionale sia fondazioni open source sia aziende con scopi di lucro. I movimenti politici all’interno della Java Community Process sono in agitazione, IBM, Red Hat E la Eclipse Foundation potrebbero probabilmente  unirsi alla Apache Foundation per contrastare le (cattive)  intenzioni di Oracle.
     
  • GNUpress 16:58 il 1 November 2010 Permalink | Rispondi
    Etichette: , Red Hat, ,   

    fedoraproject.org si rinnova 

    Tra le pagine web più tristi delle distribuzioni linux  eccelleva in mediocrità. Finalmente possiamo dire che si tratta solo di uno spiacevole ricordo. Fedoraproject.org viene totalmente rivisto ! In attesa dell’ormai prossimo nuovo rilascio, la web page del progetto è degnamente  presentabile ai visitatori con  colori che danno un tono di allegria generale,  nuovo layout molto più  razionale; in alcuni elementi ricorda Ubuntu.com ma è colpa delle attuali tendenze di web design!
     
  • GNUpress 08:40 il 27 October 2010 Permalink | Rispondi
    Etichette: , Red Hat,   

    Gnome-Shell in mano a Red Hat 

    I fatti lo dimostrano, in quest’articolo si analizzano i dati relativi agli sviluppatori che lavorano per Gnome Shell e Unity.

    Numero di contribuenti al codice di gnome-shell 40
    Numero di contribuenti al codice gnome-shell che lavorano per Red Hat 8
    Percentuale di codice gnome-shell scritto da Red Hat 91%
    Numero di contribuenti al codice Unity (cioè, l’unità e la directory di unità-priv) 10
    Numero di contribuenti al codice Unity che lavorano per Canonical 10
    Percentuale  di codice scritto da Canonical 100%
    E’ evidente che Red Hat contribuisce in modo preponderante allo sviluppo di gnome Shell, anche se i dati di Canonical messi a confronto sembrerebbero attenuare quel 91% . C’ e’ un’importante  considerazione da fare, Unity e’ un progetto Canonical , Gnome-Shell e’ un progetto entrato a far parte di Gnome, il fatto che una singola azienda sia cosi rilevante nello sviluppo di un’ componente principale del Desktop, rispetto a tante altre che partecipano in Gnome, denota  il forte potere potenziale di Red Hat all’interno delle meccaniche decisionali del Desktop manager.
     
  • GNUpress 06:22 il 19 October 2010 Permalink | Rispondi
    Etichette: , , Red Hat   

    I piani di sviluppo per Fedora 14! 

    Sul blog ufficiale  Red Hat c’era la buona abitudine di pubblicare una serie di post introduttivi allo sviluppo e alle feature introdotte nelle nuove release! A grande richiesta degli utenti ritorna questa pratica, con un primo post che tratta dell’introduzione di  OpenSCAP:
    SCAP is a line of standards managed by the National Institute of Standards and Technology (NIST). It provides a standardized approach to maintaining the security of systems, such as automatically verifying the presence of patches, checking system security configuration settings, and examining systems for signs of compromise. With OpenSCAP, the open source community is leveraging many different components from the security standards ecosystem.
     
c
scrivi un nuovo post
j
post successivo/commento successivo
k
post precedente/commento precedente
r
Rispondi
e
Modifica
o
mostra/nascondi commenti
t
torna a inizio pagina
l
vai all'accesso
h
mostra/nascondi aiuto
shift + esc
Annulla