Tag: librerie Attiva/disattiva nidificazione dei commenti | Scorciatoie da tastiera

  • GNUpress 04:16 il 8 August 2011 Permalink | Rispondi
    Etichette: , , , librerie   

    Sviluppo anticipato per le GTK 4 

    Se sul fronte KDE le sorprese non si sono fatte attendere con l’annuncio al Desktop Summit di un piano per Kde 5 sul fronte Gnome la vivacità non è da meno! Matthias Clasen  e Benjamin Otteper personaggi importanti all’interno del progetto hanno  discusso delle librerie GTK e più precisamente delle sviluppo futuro del toolkit!
    Le GTK 3.2 presentano due  nuovi backend sperimentali uno per il server grafico Wayland e l’altro per HTML5 che è  chiamato Broadway e permette di far girare  programmi GTK  direttamente sul  browser. La nuova versione delle librerie ha logicamente beneficiato di tutta una serie di miglioramenti sia dal punto di vista prestazionale che funzionale mai miglioramenti in questa release mostrano anche i limiti di sviluppo della serie 3.x.
    Quest’architettura che tutto sommato è ancora giovane e potenzialmente espandibile  mostra tutti i suoi limiti soprattutto per quel  che riguarda le animazioni e tutti gli efetti grafici dove gli sviluppatori Gnome si affidano a librerie esterne!  proprio questo handicap spingerà  ad uno sviluppo anticipato delle GTK 4 nei mesi a venire!
    Annunci
     
    • Austin Palmer 19:24 il 7 gennaio 2013 Permalink | Rispondi

      Gnome 3 è ancora in fase di sviluppo, ma finalmente cominciano a filtrare alcune novità importanti. Tra queste, è sicuramente importante quella che riguarda il nuovo tema di default.

  • GNUpress 06:35 il 2 August 2011 Permalink | Rispondi
    Etichette: , librerie, linguaggi,   

    L’evoluzione dei linguaggi di programmazione 

    Sapevate che il primo linguaggio di programmazione è stato ideato piu’ di 200 anni fa, o che la maggior parte dei sistemi operativi si basano su un linguaggio vecchio di 40 anni? 

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    via extremetech.com

     
  • GNUpress 10:34 il 14 November 2010 Permalink | Rispondi
    Etichette: , , gyk, librerie,   

    Ed ecco le GTK+4! 

    Per anni ha regnato una mentalita’ pittosto  conservativa nello sviluppo del  toolkit GTK + . La proposta di nuove caratteristiche e’ stata sempre subordinata alla stabilita’ e  alla retro-compatibilita’ API / ABI .
    Un requisito da cui si vuole evadere con le GTK 3,che rompono con il passato. Al recente GTK Hackfest tenutosi a La Coruna , gli sviluppatori del toolkit di base Gnome si sono riuniti per pianificare il futuro del loro progetto e poterlo subito trasformare in codice.  Dato il momento attuale e il ritardo con le Qt,  non si sono limitati ad aggiungere  nuove funzionalità per le  GTK +3, ma visto i grandi cambiamenti che hanno in mente, si è deciso per il prossimo futuro lo sviluppo delle GTK +4. La nuova generazione delle librerie  sara’ caratterizzata da cambiamenti concettuali che comprendono l’interazione con la libreria Clutter 3D.Il window-less scrollingl’integrazione con  OpenGL e la creazione di un  backend per Wayland successore di X server. In parallelo con le GTK 4 si creera’ una nuova generazione di librerie Glib, dove sara’ interrotta la compatibilita’  API / ABI  con le  GTK 3.  Una versione di sviluppo è prevista per la fine del 2011.
     
  • GNUpress 13:18 il 13 November 2010 Permalink | Rispondi
    Etichette: , EFL, , librerie   

    Ultima beta per le librerie di Enlightenment 

    Segneranno un solco nella storia del desktop enviorment, per gli utenti di E17 le Enlightenment Foundation Libraries sono una pietra miliare. Un mese fa c’era stato il rilascio  della prima versione  beta. Oggi la seconda ed ultima beta delle Enlightenment Foundation Libraries è stata rilasciata. Con questa versione  dovrebbe essere  stata raggiunta la stabilità  delle API / ABI e salvo problemi dell’ultima ora il prossimo passo è il rilascio finale!

     

     
  • GNUpress 07:04 il 22 October 2010 Permalink | Rispondi
    Etichette: , , , , librerie, ,   

    Matt Zimmerman: Ubuntu dovrebbe usare le Qt 

    Ubuntu è un progetto di grande successo che si basa esclusivamente su Gnome e le Gtk! È la distribuzione ufficiale di Canonical, la quale riversa in essa  la stragrande maggioranza delle sue risorse nel migliorarla continuamente! Tutte le novità  realizzate in questi anni, il sistema di notifiche , unity, ubuntu software centre , l’indicator applet sono concepiti e realizzati per Gnome e difficilmente troveranno sequito su  Kubuntu e Kde.  Le Gtk sono quindi lo strumento quotidiano degli sviluppatori . Una certa indolenza generale alle librerie libere per antonomasia aveva portato alcuni all’idea di un porting sulle Qt per il  Dektop Gnome! Lo sviluppo lento , le poche risorse economiche a disposizione di un team di sviluppo senza una grande azienda alle spalle, documentazione e feature deficitarie sono , soprattutto confrontandole con le Qt, un handicap forse ormai non più recuperabile. Ora anche Matt Zimmerman, non uno qualunque ma lo Chief technical officer di  Ubuntu nonchè uno tra i più anziani sviluppatori assunti da Caninical dichiara la sua ammirazione per le librerie Qt  con una serie di ragionamenti anche molto sensati! Ha un pò meno senso e molta incoerenza inserire del  software basato sulle Qt all’interno di Ubuntu a patto che la distribuzione ufficiale non si basi  più su Gnome o al massimo che i progetti siano creati per Kubuntu distribuzione secondaria di Canonical, ma non è uno spreco di risorse visto che più volte si è detto che Gnome  ma soprattutto le Gtk con Unity sono il futuro di Canonical?
     
  • GNUpress 16:33 il 18 October 2010 Permalink | Rispondi
    Etichette: , librerie, , ,   

    IL futuro delle Qt è mobile 

    Le Qt sono  per molti non solo una serie di librerie per lo sviluppo ma quello che sta dietro al desktop KDE ed alle sue applicazioni. Quando Nokia ha acquisito Trolltech, c’era un grosso punto interrogativo sulla strategia a lungo termine  per il framework,  che cosa poteva farci  una società di telefonia  era una grossa incongnita. Negli ultimi anni, la strategia si è  invece costantemente evoluta e si sta ben definendo, e all’attuale Qt Dev Day, Rich Green, il nuovi CTO  Nokia e il primo CEO Nokia  che  parla alla conferenza annuale degli sviluppatori Qt, ha confermato che le librerie  sono  fondamentali per tutti i piani di Nokia per le  applicazioni mobili, “ha deciso di basare tutta la gamma di prodotti mobili e gli smartphone sulle Qt” così Green ha detto al pubblico durante il  keynote di apertura.
     
c
scrivi un nuovo post
j
post successivo/commento successivo
k
post precedente/commento precedente
r
Rispondi
e
Modifica
o
mostra/nascondi commenti
t
torna a inizio pagina
l
vai all'accesso
h
mostra/nascondi aiuto
shift + esc
Annulla