Tag: Google Attiva/disattiva nidificazione dei commenti | Scorciatoie da tastiera

  • GNUpress 07:41 il 2 December 2010 Permalink | Rispondi
    Etichette: , Google, , , ,   

    Il Webstore Chrome OS e’ quasi pronto 

    Sara’ uno dei punti  su cui gravitera’ Chrome OS! Per un sistema operativo web-based, rendere disponibili  applicazioni e in un numero notevole, puo’ essere motivo  di  successo! Il team che lavora alla piattaforma web che distribuira’ le applicazioni per Chrome OS  e’ in fermento, hanno aggiunto un nuovo logo, permesso a Chrome di vedere le applicazioni in esecuzione, ora danno un termine di tempo entro cui chi ha sviluppato  applicazioni  deve apportare le dovute modifiche per rispettare le linee guida Google! il termine e’ fissato per il 6 Dicembre, dopodiche’ il Webstore dovrebbe aprire i battenti!
    Annunci
     
  • GNUpress 19:01 il 26 November 2010 Permalink | Rispondi
    Etichette: , , Google, , netbook, ,   

    Chrome OS anche per i computer portatili? 

    La storia di Chrome OS s’infittisce sempre di più,prima il rilascio mancato per novembre poi la dichiarazione ufficiale che  per vedere il primo dispositivo col sistema operativo Google si dovrà aspettare il 2011.
    Ora il vice presidente degli ingegneri Chrome in un’ intervista al New York Times ha affermato che si sta cercano di rendere operativo Chrome OS su dispositivi che vanno al di la del netbook. Si percepisce un leggero contrasto tra le varie dichiarazioni su Chrome OS  provenienti da Google! Attualmente è Android il prodotto di punta  per dispositivi palmari, tablet e TV.
     
  • GNUpress 06:40 il 25 November 2010 Permalink | Rispondi
    Etichette: , Google, ,   

    Google Wave diventa Apache Wave 

    Google  Wave ha avuto  poco successo e a Mountain View hanno deciso di non continuare nello sviluppo! Il codice del progetto trovera’ pero’ un nuovo custode si tratta della Apache Foundation.
    La Fondazione ospiterà il progetto e spingerà per creare un team di sviluppo cosi’ come  fa con il server Apache. Il prodotto si chiamera’ Apache Wave, e l’idea è quella di utilizzarlo in modo che chiunque può installarlo su un server senza problemi. Secondo Apache se  Google Wave non e’ stato accolto molto bene, la tecnologia su cui si basa è molto buona e merita di essere salvata e sviluppata.
     
  • GNUpress 11:11 il 23 November 2010 Permalink | Rispondi
    Etichette: , Google, Google Code-In, ,   

    Kde prende parte a Google Code-In. 

    Il concorso Google conosciuto in passato come Google Summer of Code viene riproposto con un nuovo nome: Google Code-In. Come accadde già da molti anni, la competizione sarà rivolta a studenti  tra i tredici e i diciotto anni provenienti da tutto il mondo, che dovranno cimentarsi per la prima volta con lavori su progetti open source.  Il team di KDE partecipera’ e supportera’ la manifestazione! Google Code-in inizia alle 08:00 del 22 novembre 2010 momento in cui sara’ disponibile il primo progetto KDE, altri verranno successivamente aggiunti. Google Code-in termina il 10 gennaio 2011.
     
  • GNUpress 09:02 il 23 November 2010 Permalink | Rispondi
    Etichette: , , Google   

    Chrome OS solo nel 2011 

    Sembra che si dovra’ aspettare un pochino piu’ del dovuto per vedere il primo netbook con Chrome OS, contrariamente  a tutte le voci di questi ultimi mesi, non ci sara’ alcuna possibilità di vedere il  sistema operativo di Google prima del 2011 dato  non sarà rilasciato prima di Natale.
    In un’intervista, Eric Schmidt ha riferito che il lancio non avverrà prima di questo Natale e si dovrà attendere per i prossimi mesi,  senza fissare una data certa. C’E’ da dire chenon si è mai pronunciata su una data di rilascio ufficiale per il sistema operativo!
     
  • GNUpress 21:40 il 20 November 2010 Permalink | Rispondi
    Etichette: , , Google, , , ,   

    Nokia dice no ad Android 

    Continua l’ostinazione di Nokia nel non voler dotare i suoi telefonini del sistema operativo mobile Android ed è ora ufficializzata e rafforzata dalle dichiarazioni del nuovo CEO! La prima decisione importante di Stephen Elop come CEO Nokia riguarda proprio l’importante scelta della piattaforma su cui basare i futuri smartphone di fascia alta! Nokia è il primo produttore mondiale di telefonini, fino a pochi anni fa deteneva un primato indiscusso e incontrastato ,ora l’azienda Finlandese versa  in un momento di crisi sia economica che tecnologica! Il problema di Nokia è relativo all’incapacità di produrre telefoni di fascia alta in grado di competere con l’iPhone di Apple, i BlackBerry di RIM e gli smartphone che utilizzano Android. Prorio Android poteva essere una sicura scialuppa di salvataggio per il futuro.  Ma Nokia ha deciso, MeeGo per la fascia alta, Symbian per tutto il resto!
     
  • GNUpress 16:20 il 20 November 2010 Permalink | Rispondi
    Etichette: , , , Google, ,   

    4 Funzioni Chrome che non ritroverete su Chromium 

    Alcuni non sanno che le versioni di Chrome e Chromium presentano notevoli differenze. Chromium la versione open source del browser di Google Chrome  non supporta tutte le funzionalità presenti in  Chrome.
    Google Chrome ha un crash reporting integrato, l’opzione raccoglie informazioni per gli sviluppatori aiutandoli capire cosa è andato storto. Ha anche delle statistiche per  utente, che se attivate, permettono di raccogliere dati sugli utenti Chrome. Google Chrome supporta i formati  H.264, AAC, MP3, Vorbis e Theora nativamente. Tuttavia, Chromium  supporta solo Vorbis e Theora in modo  predefinito, tale  caratteristica è variabile  da distribuzione a distribuzione. Chrome ha un plugin flash incorporato che è personalizzato appositamente  per il browser. Chromium non dispone di un visualizzatore di PDF incorporato a differenza di Chrome  che consente di visualizzare i file PDF in una scheda del browser senza scaricarli.
    Tutto  è dovuto alla mancanza di un grosso team di sviluppo e alla natura open del progetto! Alcune tecnologie proprietarie, ahimè, indispensabili per una navigazione web soddisfacente non si trovano su Chromium con le corrispettive open. Pensate ad un plugin Gnash integrato nel browser!
     
    • picchiopc 01:08 il 21 novembre 2010 Permalink | Rispondi

      ma io personalmente preferisco non avere il supporto nativo a formati proprietari, certo flash è indispensabile ma io personalmente preferisco installarlo a mano o meglio preferirei che si implementasse Gnash 😀

      Per quanto riguarda i PDF mi chiederei chi è che non li scarica ?

      Solitamente i pdf sono documenti più o meno importanti o magari riviste on line che tutti vogliono tenersi sul proprio disco fisso cosi da poterseli leggere con più tranquillità anche off-line.

      Per ultimo il crash reporting be pensandoci bene per me è un bene sapere quando e come il programma dialoga con la casa madre perché se non lo sapessi sarebbe una violazione della mia privacy, oltre tutto penso che i beta tester non manchino visto che ci sono migliaia di persone che usano i ppa con la daily build, che poi è dalla versione 5 (ora siamo alla 9 su Ubuntu e alla 6 quasi 7 su debian) che non rilevo grossi bug (gli unici sono stati risolti in 24 ore massimo appunto perché ha una forte comunità, altro che “mancanza di un grosso team di sviluppo”).

      • GNUpress 09:09 il 21 novembre 2010 Permalink | Rispondi

        Flash su linux da solo problemi. Riguardo al fatto della comunità Chromium devi fare una grossa differenza tra utilizzatori e team di sviluppo! Gli utilizzatori di software beta non equivalgono ai programmatori professionisti pagati da Google. Comunque è vero che Chromuim ha una grande comunità alle spalle, io vorrei solamente che non si creasse troppo GAP tra i due progetti!

        • picchiopc 11:45 il 21 novembre 2010 Permalink

          Ma il gap non è cosi grosso il problema prevalentemente sussiste solo nei formati proprietari e in qualche piccolo “optional”, ovvio che i due progetti sono entrambi Open Source quindi se il team di chromium non riesce a stare dietro a grandi bugfix se li va a prendere direttamente da chrome quindi grandi gap non penso esisteranno mai.

  • GNUpress 10:37 il 19 November 2010 Permalink | Rispondi
    Etichette: , , Google, , ,   

    The state of Mozilla 

    Annualmente la Mozilla foundation pubblica un  resoconto finanziario, sul blog ufficiale della fondazione c’e’ anche un post che tratta  della situazione economica con meno numeri e piu’ parole. Quello che non e’ esplicitamente detto sta nella’ piu’ grossa incognita finanziaria Mozilla: la dipendenza da  Google! Google e’ arrivato a rappresentare piu’ del 90% delle entrate!Molti tra esperti  e societa’ del settore vedevano in questa condizione di dipendenza un motivo di potenziale fragilita’. Secondo l’ultimo bilancio google e’ scesa all’86 per cento delle entrate totali quindi il rischio e’ diminuito, anche se 86 suona ancora come un numero troppo grande! I ricavi totali pari a 104 milioni di dollari,sono comunque aumentati del 34 per cento rispetto al  2008. Questa e’ una cosa positiva ma dato che  “la maggioranza delle entrate di Mozilla continua a essere generata dalla funzionalità di ricerca incluse in Firefox prodotte  da organizzazioni come Google, Yahoo, Yandex, Amazon, eBay e un’altra  manciata” una grande maggioranza dipende e proviene da Mountain View.

     

     
  • GNUpress 19:13 il 18 November 2010 Permalink | Rispondi
    Etichette: , , Google, , ,   

    Il team di Google Chrome crea un magnifico libro in HTML5 

    Come fa il nostro browser a navigare  il web? Come  il World Wide Web si è evoluto in quello che conosciamo e amiamo oggi? E cosa abbiamo bisogno di sapere per navigare in internet  in modo sicuro ed efficiente? “20thingsilearned.comè una breve guida per chi è curioso di conoscere  le basi sui browser e il web. Ecco cosa troverete qui:
    Innanzitutto vedremo Internet, la spina dorsale che permette al web di esistere.Daremo anche un’occhiata a come il web è usato oggi, attraverso il cloud computing e le  applicazioni…Daremo anche un’occhiata al browser moderno e come aiuta gli utenti a navigare sul web in modo sicuro e protetto. Infine, vedremo in anticipo  le innovazioni più emozionanti dei  browser e le tecnologie web che crediamo ci daranno in  futuro  ancora una più veloce e più coinvolgente esperienza online.
     
  • GNUpress 09:52 il 14 November 2010 Permalink | Rispondi
    Etichette: , , Google, , , ,   

    Java: riassunto delle puntate precedenti! 

    il tumulto creatosi  attorno al linguaggio Java non è ancora giunto al termine. In attesa della prossima mossa, un riepilogo di quello che è accaduto negli ultimi mesi.
    1 Oracle acquista Sun microsystems e di consequenza Java!
    2 Oracle cita in giudizio Google, sostenendo che la versione di Java utilizzata in Android SDK  viola i diritti d’autore.
    3 IBM abbandona il progetto open source  Harmony (portato avanti dalla Apache foundation) e si è impegnata con Oracle per supportare Open JDK.
    Apple ha deprecato Java smettendo di sviluppare una specifica JVM per Mac
    5  Oracle dichiara di essere intenzionata a rilasciare due versioni di Java di cui  una apagamento!
    6 la Apache foundation si scaglia contro  Oracle è dichiara: “stanno violando i loro obblighi contrattuali come previsto dalle norme del JCP”
    7  Apple entra in Open JDK per sviluppare java su mac!

     

     
c
scrivi un nuovo post
j
post successivo/commento successivo
k
post precedente/commento precedente
r
Rispondi
e
Modifica
o
mostra/nascondi commenti
t
torna a inizio pagina
l
vai all'accesso
h
mostra/nascondi aiuto
shift + esc
Annulla