Tag: chromium Attiva/disattiva nidificazione dei commenti | Scorciatoie da tastiera

  • GNUpress 18:48 il 16 December 2010 Permalink | Rispondi
    Etichette: , chromium, , , , WebGL   

    Per Chromium arriva il web 3D 

    Per ora solo nella versione beta del browser open source Chromium, arriva l’introduzione di  una novità tecnologica che rivoluzionerà internet e la navigazione web! Il web 3D, ottenuto grazie a WebGL  un toolkit per la grafica 3D elaborato sotto il lavoro congiunto di Google, Mozilla, Apple e Opera con l’intento di creare uno standard web per questa tecnologia! Google propone anche  una serie di dimostrazioni delle enormi potenzialità di WebGL, che è per giunta collegato ad altri progetti su cui punta molto il colosso dei motori di ricerca.Body un atlante del corpo umano da consultare via Browser! Nine Point Five , una mappa dell’attività tellurica del pianeta.Music Visualizer , un juke-box che sincronizza la grafica 3D al ritmo della musica.Tutto è veramente molto eccitante!
    Annunci
     
  • GNUpress 16:20 il 20 November 2010 Permalink | Rispondi
    Etichette: , , chromium, , ,   

    4 Funzioni Chrome che non ritroverete su Chromium 

    Alcuni non sanno che le versioni di Chrome e Chromium presentano notevoli differenze. Chromium la versione open source del browser di Google Chrome  non supporta tutte le funzionalità presenti in  Chrome.
    Google Chrome ha un crash reporting integrato, l’opzione raccoglie informazioni per gli sviluppatori aiutandoli capire cosa è andato storto. Ha anche delle statistiche per  utente, che se attivate, permettono di raccogliere dati sugli utenti Chrome. Google Chrome supporta i formati  H.264, AAC, MP3, Vorbis e Theora nativamente. Tuttavia, Chromium  supporta solo Vorbis e Theora in modo  predefinito, tale  caratteristica è variabile  da distribuzione a distribuzione. Chrome ha un plugin flash incorporato che è personalizzato appositamente  per il browser. Chromium non dispone di un visualizzatore di PDF incorporato a differenza di Chrome  che consente di visualizzare i file PDF in una scheda del browser senza scaricarli.
    Tutto  è dovuto alla mancanza di un grosso team di sviluppo e alla natura open del progetto! Alcune tecnologie proprietarie, ahimè, indispensabili per una navigazione web soddisfacente non si trovano su Chromium con le corrispettive open. Pensate ad un plugin Gnash integrato nel browser!
     
    • picchiopc 01:08 il 21 novembre 2010 Permalink | Rispondi

      ma io personalmente preferisco non avere il supporto nativo a formati proprietari, certo flash è indispensabile ma io personalmente preferisco installarlo a mano o meglio preferirei che si implementasse Gnash 😀

      Per quanto riguarda i PDF mi chiederei chi è che non li scarica ?

      Solitamente i pdf sono documenti più o meno importanti o magari riviste on line che tutti vogliono tenersi sul proprio disco fisso cosi da poterseli leggere con più tranquillità anche off-line.

      Per ultimo il crash reporting be pensandoci bene per me è un bene sapere quando e come il programma dialoga con la casa madre perché se non lo sapessi sarebbe una violazione della mia privacy, oltre tutto penso che i beta tester non manchino visto che ci sono migliaia di persone che usano i ppa con la daily build, che poi è dalla versione 5 (ora siamo alla 9 su Ubuntu e alla 6 quasi 7 su debian) che non rilevo grossi bug (gli unici sono stati risolti in 24 ore massimo appunto perché ha una forte comunità, altro che “mancanza di un grosso team di sviluppo”).

      • GNUpress 09:09 il 21 novembre 2010 Permalink | Rispondi

        Flash su linux da solo problemi. Riguardo al fatto della comunità Chromium devi fare una grossa differenza tra utilizzatori e team di sviluppo! Gli utilizzatori di software beta non equivalgono ai programmatori professionisti pagati da Google. Comunque è vero che Chromuim ha una grande comunità alle spalle, io vorrei solamente che non si creasse troppo GAP tra i due progetti!

        • picchiopc 11:45 il 21 novembre 2010 Permalink

          Ma il gap non è cosi grosso il problema prevalentemente sussiste solo nei formati proprietari e in qualche piccolo “optional”, ovvio che i due progetti sono entrambi Open Source quindi se il team di chromium non riesce a stare dietro a grandi bugfix se li va a prendere direttamente da chrome quindi grandi gap non penso esisteranno mai.

  • GNUpress 14:02 il 8 November 2010 Permalink | Rispondi
    Etichette: , chromium, ,   

    Rockmelt: Chromium in versione social 

    RockMelt è un nuovo browser multi piattaforma, basato sul codice di Chromium! Si tratta di un browser social  che è volto a reinventare il browser per le esigenze di navigazione  odierne. In pratica e’ per sommi capi il “Flock”  di Google (Flock lo e’ di Mozilla). La notizia e’ stata pubblicata da h-online.com e  arrivando al post sul blog ufficiale di  RockMelt, si legge che il browser e’ costato uno sviluppo di  due anni. Per ripagare tutto questo lavoro il browser dovra’ raggiungere il cuore e soprattutto il desktop degli utenti, non raggiungera’ per ora i nostri desktop visto che non esiste la versione per linux. E’ Da guardare anche il video di presentazione!
     
c
scrivi un nuovo post
j
post successivo/commento successivo
k
post precedente/commento precedente
r
Rispondi
e
Modifica
o
mostra/nascondi commenti
t
torna a inizio pagina
l
vai all'accesso
h
mostra/nascondi aiuto
shift + esc
Annulla