Matt Zimmerman: Ubuntu dovrebbe usare le Qt

Ubuntu è un progetto di grande successo che si basa esclusivamente su Gnome e le Gtk! È la distribuzione ufficiale di Canonical, la quale riversa in essa  la stragrande maggioranza delle sue risorse nel migliorarla continuamente! Tutte le novità  realizzate in questi anni, il sistema di notifiche , unity, ubuntu software centre , l’indicator applet sono concepiti e realizzati per Gnome e difficilmente troveranno sequito su  Kubuntu e Kde.  Le Gtk sono quindi lo strumento quotidiano degli sviluppatori . Una certa indolenza generale alle librerie libere per antonomasia aveva portato alcuni all’idea di un porting sulle Qt per il  Dektop Gnome! Lo sviluppo lento , le poche risorse economiche a disposizione di un team di sviluppo senza una grande azienda alle spalle, documentazione e feature deficitarie sono , soprattutto confrontandole con le Qt, un handicap forse ormai non più recuperabile. Ora anche Matt Zimmerman, non uno qualunque ma lo Chief technical officer di  Ubuntu nonchè uno tra i più anziani sviluppatori assunti da Caninical dichiara la sua ammirazione per le librerie Qt  con una serie di ragionamenti anche molto sensati! Ha un pò meno senso e molta incoerenza inserire del  software basato sulle Qt all’interno di Ubuntu a patto che la distribuzione ufficiale non si basi  più su Gnome o al massimo che i progetti siano creati per Kubuntu distribuzione secondaria di Canonical, ma non è uno spreco di risorse visto che più volte si è detto che Gnome  ma soprattutto le Gtk con Unity sono il futuro di Canonical?